Voi siete qui: Home Comunicati Concorsi Azienda Unità Sanitaria Locale di Latina - Autorizzazione all'assunzione in deroga al blocco del turn over – anno 2016.
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Cerca

Nursingup Lazio

Errore
  • Errore nel caricamento dei dati feed.

Azienda Unità Sanitaria Locale di Latina - Autorizzazione all'assunzione in deroga al blocco del turn over – anno 2016.

E-mail Stampa PDF

 

 

 

 

 

 

Ogni volta che leggo di "assunzioni in ruolo per Infermieri" mi emoziono anche se vorrei di più per i colleghi! Quindi eccomi a condividere le informazioni, in bocca al lupo a tutti!!! 

 

 

Regione Lazio

Decreti del Commissario ad Acta

 

 

Decreto del Commissario ad Acta 11 marzo 2016, n. U00076

 Azienda Unità Sanitaria Locale di Latina - Autorizzazione all'assunzione in deroga al blocco del turn over – anno 2016.

Fonte informazione: http://www.regione.lazio.it/bur/?vw=ultimibur#

 

 

IL COMMISSARIO AD ACTA

(Delibera del Consiglio dei Ministri del 21 marzo 2013)

 

 

OGGETTO: Azienda Unità Sanitaria Locale di Latina - Autorizzazione all’assunzione in deroga al blocco del turn over – anno 2016.

 

 

 

IL COMMISSARIO AD ACTA

 

 

VISTO lo Statuto della Regione Lazio;

VISTA la Legge regionale 18 febbraio 2002, n. 6 e successive modificazioni;

VISTO il Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi della Giunta

regionale n.1 del 6 settembre 2002;

VISTO il Decreto Legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 e s.m.i. concernente: “Riordino della disciplina in materia sanitaria, a norma dell’art. 1 della legge 23 ottobre 1992, n. 421” e successive modificazioni;

VISTO il Decreto legge 13 settembre 2012, n. 158 convertito con modificazioni dalla legge 8 novembre 2012, n. 189 avente ad oggetto “Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute”;

VISTE le deliberazioni della Giunta Regionale n. 66 del 12 febbraio 2007 concernente:

Approvazione del "Piano di Rientro" per la sottoscrizione dell'Accordo tra Stato e Regione Lazio ai sensi dell'art.1, comma 180, della Legge 311/2004” e n. 149 del 6 marzo 2007 avente ad oggetto: “Presa d’atto dell’Accordo Stato Regione Lazio ai sensi dell’art. 1, comma 180, della legge n. 311/2004, sottoscritto il 28 febbraio 2007. Approvazione del “Piano di Rientro”;

RILEVATO, in particolare, che tra gli obiettivi individuati nel Piano di Rientro rivestono particolare importanza quelli relativi alla gestione del personale ed alla ottimizzazione delle risorse umane allo scopo di perseguire il contenimento della spesa;

PRESO ATTO che con Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 21 marzo 2013, il dott. Nicola Zingaretti, è stato nominato Commissario ad acta per l’attuazione del vigente Piano di rientro dai disavanzi del settore sanitario della Regione Lazio secondo i Programmi Operativi di cui all’art. 2, comma 88 della Legge n. 191 del 2009 e successive modificazioni e integrazioni;

PRESO ATTO che con la suddetta Deliberazione sono stati, altresì, confermati i contenuti del mandato commissariale già affidato al Presidente pro-tempore della Regione Lazio con Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2010 come riformulato con la successiva Deliberazione del 20 gennaio 2012;

PRESO ATTO che con Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 01 dicembre 2014 l’Arch. Giovanni Bissoni è stato nominato Sub Commissario per l’attuazione del Piano di Rientro dai disavanzi e di riqualificazione del SSR laziale, con il compito di affiancare il Commissario ad acta nella predisposizione dei provvedimenti da assumere in esecuzione dell’incarico commissariale, ai sensi della deliberazione del Consiglio dei Ministri del 21 marzo 2013;

PRESO ATTO che tra gli interventi prioritari assegnati al Commissario ad acta per la realizzazione del suddetto Piano di Rientro vengono annoverati, tra gli altri, il riassetto della rete ospedaliera con adeguati interventi per la dismissione/riconversione dei presidi non in grado di assicurare adeguati profili di efficienza ed efficacia, la razionalizzazione e il contenimento della spesa per il personale con particolare riferimento al blocco del turn-over;

VISTA la L.R. n. 14 dell’11 agosto 2008 e s.m.i. relativa all’assestamento del bilancio 2008 con la quale sono state fornite disposizioni in materia di personale del Servizio Sanitario regionale;

VISTO, in particolare, il comma 73 dell’art. 1 della suddetta legge regionale nella parte in cui dispone che, “ai fini del rispetto dell’obbligo di riduzione del costo del personale delle Aziende sanitarie locali, delle Aziende sanitarie ed Enti del Servizio Sanitario Regionale, previsto dall’articolo 1, comma 98, della Legge 311/04, dall’articolo 1, comma 198, della Legge 266/05 nonché dall’articolo 1, comma 565, della Legge 27/12/2006 n. 296 e ai fini del Piano di rientro nell’equilibrio economico finanziario previsto dall’Accordo di cui all’articolo 1, comma 180, della Legge 311/04, le medesime Aziende ed Enti, prima di procedere alla pubblicazione, anche sul sito internet, dei bandi di concorso o di avvisi per l’assunzione, devono acquisire esplicito parere positivo motivato con decreto del Commissario ad acta per il piano di rientro dal disavanzo sanitario. Il parere esplicito deve essere acquisito anche per le assunzioni a tempo determinato, ovvero per rapporti di collaborazione, consulenze o per altre tipologie contrattuali, a qualsiasi titolo riconducibili a nuove spese per personale”;

VISTO il comma 74 dell’art. 1 della citata legge regionale nella parte in cui dispone che, “ai fini dell’istruttoria per l’espressione del parere motivato da parte del Commissario ad acta per il piano di rientro dal disavanzo sanitario, i direttori generali delle aziende ed enti del servizio sanitario regionale devono formulare preventivamente misure di riorganizzazione e riconversione, sulla base di una valutazione della capacità operativa delle singole strutture e delle risorse umane disponibili nonché delle prestazioni effettuate e della produttività dimostrata negli anni”;

VISTO, in particolare, il comma 75 dell’art. 1 della citata legge regionale nella parte in cui dispone che “alle aziende ed enti del servizio sanitario regionale, in caso di mancato conseguimento degli obiettivi di risparmio di spesa previsti dalle norme di cui al comma 73, è fatto divieto di procedere ad assunzioni di nuovo personale, fatti salvi l’eventuale reclutamento di profili infungibili e indispensabili al fine del mantenimento dei livelli essenziali di assistenza (LEA) preventivamente autorizzati dal Commissario ad acta per il piano di rientro dal disavanzo sanitario e la mobilità infraregionale tra le aziende e gli enti del servizio sanitario regionale”;

VISTA l’Intesa Stato Regioni del 10 luglio 2014 concernente il Patto per la salute – per gli anni 2014 – 2016;

VISTO il Decreto del Commissario ad acta del 25 luglio 2014 n. U0247 concernente “Adozione della nuova edizione dei Programmi Operativi 2013-2015 a salvaguardia degli obiettivi strategici di rientro dai disavanzi sanitari della Regione Lazio”;

VISTO il Decreto del Commissario ad acta del 31 ottobre 2014 n. U0368 e s.m.i. concernente “Attuazione Programmi Operativi 2013-2015 di cui al Decreto del Commissario ad Acta n. U00247/2014. Adozione del documento tecnico inerente:

“Riorganizzazione della rete ospedaliera a salvaguardia degli obiettivi strategici di rientro dai disavanzi sanitari della Regione Lazio”;

VISTO il Decreto del Commissario ad acta del 26 novembre 2014 n. U0412 recante Rettifica DCA n. U0368/2014 avente ad oggetto Attuazione Programmi Operativi 2013- 2015 di cui al Decreto del Commissario ad Acta n. U00247/2014. Adozione del documento tecnico inerente: “Riorganizzazione della rete ospedaliera a salvaguardia degli obiettivi strategici di rientro dai disavanzi sanitari della Regione Lazio”;

CONSIDERATO che si è conclusa la procedura di riconciliazione dei dati della c.d. Tabella “A” con il Conto Annuale e il Conto Economico di ciascuna Azienda per l’anno 2004, tramite l’invio, con nota prot. n. 140664 del 4 dicembre 2013 al Ministero della Salute e al Ministero dell’Economia e delle Finanze di una apposita relazione, ai fini della valutazione del rispetto dell’obiettivo della riduzione della spesa per il personale nella percentuale dell’1,4% rispetto alla spesa per il personale del 2004;

CONSIDERATO, inoltre, che dall’esame del costo del personale così come risultante dalla tabella B IV° trimestre 2015 si evince il rispetto dell’obiettivo della riduzione della spesa per il personale nella percentuale dell’1,4% rispetto alla spesa per il personale del 2004;

CONSIDERATO che con nota prot. n. 31877 del 17 dicembre 2015 il Direttore Generale dell’Azienda Unità Sanitaria Locale di Latina ha rappresentato le situazioni di maggiore criticità che stanno determinando nell’Azienda stessa una mancata o carente erogazione dei LEA, situazioni di emergenza organizzativa ed assistenziale e concreto e rilevante rischio non solo per gli utenti ma anche per il personale dipendente, richiedendo di essere autorizzato all’assunzione di personale per varie discipline e profili fra cui:

  • n. 5 Dirigenti Medici disciplina Cardiologia/UTIC – Emodinamica;
  • n. 4 Dirigenti Medici disciplina Anestesia e Rianimazione;
  • n. 8 Dirigenti Medici disciplina Ortopedia e Traumatologia;
  • n. 4 Dirigenti Medici disciplina Chirurgia Generale;
  • n. 6 Dirigenti Medici disciplina Radiodiagnostica;
  • n. 35 C.P.S. Infermieri;
  • n. 8 C.P.S. Tecnici di Radiologia Medica;
  • n. 5 O.S.S.;

CONSIDERATO, altresì, che con la nota n. 31878 del 17 dicembre 2015 il Direttore Generale dell’Azienda Unità Sanitaria Locale di Latina ha richiesto, al fine di garantire l’assistenza sanitaria e il rispetto dei livelli essenziali di assistenza, di essere autorizzato all’assunzione di n. 6 Dirigenti Medici disciplina di Ortopedia e di n. 2 Dirigenti Medici disciplina Anestesia e Rianimazione, a valere sulle facoltà assunzionali per l’anno 2016;

CONSIDERATO, inoltre, che con nota prot. n. 41482 del 27/01/2016 sono state trasmesse a tutte le Aziende ed Enti del S.S.R. le schede di rilevazione del personale e delle attività aziendali finalizzate alla rilevazione del fabbisogno del personale anche in riferimento alle esigenze assunzionali connesse all’attuazione della Legge 30 ottobre 2014, n. 161 nonché per la rilevazione del fabbisogno così come previsto dall’art. 1 comma 541 lettere b) e c) della legge 28 dicembre 2015, n. 208

CONSIDERATO che l’Azienda USL di Latina ha inviato le succitate schede, che risultano acquisite agli atti della Regione Lazio e da cui si evince, peraltro, la richiesta di Dirigenti Medici per le discipline di Ortopedia e Traumatologia, Cardiologia/UTIC e Anestesia e Rianimazione nonché di personale di comparto da destinare alla UOC di Emodinamica di Latina;

CONSIDERATO opportuno autorizzare, in parziale accoglimento delle richieste di personale sopra rappresentate, in considerazione degli attuali vincoli economico finanziari vigenti, l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Latina all’assunzione delle seguenti unità con contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato in quanto figure indispensabili al fine di erogare i Livelli Essenziali di Assistenza, così come il rispetto della sopra citata Legge 161/2014 e, anche in considerazione che tali assunzioni potranno determinare una riduzione dell’utilizzo dell’istituto contrattuale della reperibilità o delle prestazioni aggiuntive:

  • n. 6 Dirigenti Medici disciplina di Ortopedia per garantire un’assistenza h24 nelle due UOC sede di DEA di Formia e Terracina;
  • n. 2 Dirigenti Medici disciplina Anestesia e Rianimazione per garantire un’attività chirurgica elettiva adeguata al bisogno della popolazione residente e non;
  • n. 5 Dirigenti Medici disciplina Cardiologia/UTIC – Emodinamica per il DEA di I° livello per garantire l’assistenza a degenza di terapia intensiva, assistenza a degenza cardiologica, attività di elettrofisiologia e impianto Pace-Maker, attività di consulenza interna alle UU.OO. ed al Pronto Soccorso dell’Ospedale sede di Dea di I° livello, nonché un’attività ambulatoriale per esterni e una continuità assistenziale anche nell’antimeridiano;
  • n. 2 C.P.S. Infermieri da destinare alla UOC di Emodinamica di Latina per garantire la continuità assistenziale con turni h 24 ed eliminare la reperibilità;
  • n. 2 C.P.S. Tecnici di Radiologia Medica da destinare alla UOC di Emodinamica di Latina per garantire la continuità assistenziale con turni h 24 ed eliminare la reperibilità;

CONSIDERATO opportuno prevedere che l’assunzione dei n. 6 Dirigenti Medici disciplina di Ortopedia e Traumatologia avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e, che in caso di infruttuoso scorrimento, metà delle unità autorizzate saranno individuate mediante la procedura di mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2bis D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. e la rimanente metà mediante l’indizione di concorso pubblico, per titoli ed esami, con la previsione di un aumento dei posti disponibili per la procedura concorsuale sino ad un massimo di n. 6 unità da assumere, qualora non si siano individuate tutte o una parte delle unità mediante la procedura della mobilità nazionale;

CONSIDERATO, altresì, prevedere che l’assunzione dei n. 2 Dirigenti Medici disciplina Anestesia e Rianimazione avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e in caso di infruttuoso scorrimento mediante l’indizione di un bando di Mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2 bis del D. Lgs. 165/2001 e s.m.i e, successivamente qualora la procedura di mobilità non dia un esito positivo, mediante l’indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esami, nel rispetto della normativa in materia di accesso al pubblico impiego;

CONSIDERATO, inoltre, opportuno prevedere che l’assunzione dei n. 5 Dirigenti Medici disciplina di Cardiologia/UTIC – Emodinamica avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e, che in caso di infruttuoso scorrimento, n. 3 delle unità autorizzate saranno individuate mediante la procedura di mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2bis D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. e le rimanenti 2 unità mediante l’indizione di concorso pubblico, per titoli ed esami, con la previsione di un aumento dei posti disponibili per la procedura concorsuale sino ad un massimo di n. 5 unità da assumere qualora non si siano individuate tutte o una parte delle unità mediante la procedura della mobilità nazionale;

CONSIDERATO, inoltre, opportuno prevedere che l’assunzione dei n. 2 C.P.S. Infermieri avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e in caso di infruttuoso scorrimento mediante l’indizione di un bando di Mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2 bis del D. Lgs. 165/2001 e s.m.i e, successivamente qualora la procedura di mobilità non dia un esito positivo, mediante l’indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esami, nel rispetto della normativa in materia di accesso al pubblico impiego;

CONSIDERATO opportuno prevedere che l’assunzione dei n. 2 C.P.S. Tecnici della Radiologia avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e in caso di infruttuoso scorrimento mediante l’indizione di un bando di Mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2 bis del D. Lgs. 165/2001 e s.m.i e, successivamente qualora la procedura di mobilità non dia un esito positivo, mediante l’indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esami, nel rispetto della normativa in materia di accesso al pubblico impiego;

CONSIDERATO, infine, che l’indizione e l’espletamento delle soprarichiamate procedure selettive dovrà avvenire nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia di accesso al pubblico impiego e nel rispetto delle disposizioni regionali in materia di avvisi e di pubblicazione degli stessi;

RICHIAMATA la nota regionale prot. n. 12747 del 12/01/2015 avente ad oggetto “indicazioni operative sul corretto e scorrimento delle graduatorie di concorso pubblico vigenti nella Regione Lazio”;

RITENUTO, pertanto, di autorizzare l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Latina all’assunzione delle seguenti unità con contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato:

  • n. 6 Dirigenti Medici disciplina di Ortopedia;
  • n. 2 Dirigenti Medici disciplina Anestesia e Rianimazione;
  • n. 5 Dirigenti Medici disciplina Cardiologia/UTIC – Emodinamica;
  • n. 2 C.P.S. Infermieri da destinare alla UOC di Emodinamica di Latina per garantire la continuità assistenziale con turni h 24 ed eliminare la reperibilità;
  • n. 2 C.P.S. Tecnici di Radiologia Medica da destinare alla UOC di Emodinamica di Latina per garantire la continuità assistenziale con turni h 24 ed eliminare la reperibilità;

RITENUTO di prevedere che l’assunzione dei n. 6 Dirigenti Medici disciplina di Ortopedia e Traumatologia avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e, che in caso di infruttuoso scorrimento, metà delle unità autorizzate saranno individuate mediante la procedura di mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2bis D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. e la rimanente metà mediante l’indizione di concorso pubblico, per titoli ed esami, con la previsione di un aumento dei posti disponibili per la procedura concorsuale sino ad un massimo di n. 6 unità da assumere, qualora non si siano individuate tutte o una parte delle unità mediante la procedura della mobilità nazionale;

RITENUTO di prevedere che l’assunzione dei n. 2 Dirigenti Medici disciplina Anestesia e Rianimazione avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e in caso di infruttuoso scorrimento mediante l’indizione di un bando di Mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2 bis del D. Lgs. 165/2001 e s.m.i e, successivamente qualora la procedura di mobilità non dia un esito positivo, mediante l’indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esami, nel rispetto della normativa in materia di accesso al pubblico impiego;

RITENUTO di prevedere che l’assunzione dei n. 5 Dirigenti Medici disciplina di Cardiologia/UTIC – Emodinamica avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e, che in caso di infruttuoso scorrimento, n. 3 delle unità autorizzate saranno individuate mediante la procedura di mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2bis D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. e le rimanenti 2 unità mediante l’indizione di concorso pubblico, per titoli ed esami, con la previsione di un aumento dei posti disponibili per la procedura concorsuale sino ad un massimo di n. 5 unità da assumere qualora non si siano individuate tutte o una parte delle unità mediante la procedura della mobilità nazionale;

RITENUTO di prevedere che l’assunzione dei n. 2 C.P.S. Infermieri avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e in caso di infruttuoso scorrimento mediante l’indizione di un bando di Mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2 bis del D. Lgs. 165/2001 e s.m.i e, successivamente qualora la procedura di mobilità non dia un esito positivo, mediante l’indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esami;

RITENUTO di prevedere che l’assunzione dei n. 2 C.P.S. Tecnici della Radiologia avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e in caso di infruttuoso scorrimento mediante l’indizione di un bando di Mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2 bis del D. Lgs. 165/2001 e s.m.i e, successivamente qualora la procedura di mobilità non dia un esito positivo, mediante l’indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esami;

RITENUTO di precisare che l’indizione e l’espletamento delle soprarichiamate procedure selettive dovrà avvenire nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia di accesso al pubblico impiego e nel rispetto delle disposizioni regionali in materia di avvisi e di pubblicazione degli stessi;

RITENUTO, inoltre, di precisare che le sopra richiamate assunzioni di personale presso l’Azienda USL di Latina, oltre a dover essere coerenti con la nuova strutturazione della rete assistenziale sono state vagliate anche alla luce della rilevazione del fabbisogno di personale avviata con la nota prot. n. 41482/2016;

RITENUTO di disporre che l’Azienda USL di Latina, attese le sopra richiamate e meglio descritte esigenze di personale e l’urgenza di provvedere all’assunzione del suddetto, dovrà concludere, mediante l’approvazione della graduatoria finale di merito tutte le procedure di selezione entro il 31/12/2016 e che, il mancato rispetto di tale termine costituirà oggetto di apposita valutazione da parte delle competenti strutture regionali che potranno disporre anche la revoca di tutto o in parte del presente atto autorizzativo oltre che avviare le eventuali azioni di responsabilità nei confronti della Direzione Strategica Aziendale;

ACQUISITO il parere favorevole del Sub Commissario;

DECRETA

Per i motivi di cui in premessa che formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento:

1. di autorizzare l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Latina all’assunzione delle seguenti unità con contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato:

o n. 6 Dirigenti Medici disciplina di Ortopedia;

o n. 2 Dirigenti Medici disciplina Anestesia e Rianimazione;

o n. 5 Dirigenti Medici disciplina Cardiologia/UTIC – Emodinamica;

o n. 2 C.P.S. Infermieri da destinare alla UOC di Emodinamica di Latina per garantire la continuità assistenziale con turni h 24 ed eliminare la reperibilità;

o n. 2 C.P.S. Tecnici di Radiologia Medica da destinare alla UOC di Emodinamica di Latina per garantire la continuità assistenziale con turni h 24 ed eliminare la reperibilità;

2. di disporre che l’assunzione dei n. 6 Dirigenti Medici disciplina di Ortopedia e Traumatologia avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e, che in caso di infruttuoso scorrimento, metà delle unità autorizzate saranno individuate mediante la procedura di mobilità a livello nazionale ex art.30 comma 2bis D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. e la rimanente metà mediante l’indizione di concorso pubblico, per titoli ed esami, con la previsione di un aumento dei posti disponibili per la procedura concorsuale sino ad un massimo di n. 6 unità da assumere, qualora non si siano individuate tutte o una parte delle unità mediante la procedura della mobilità nazionale;

3. di disporre che l’assunzione dei n. 2 Dirigenti Medici disciplina Anestesia e Rianimazione avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e in caso di infruttuoso scorrimento mediante l’indizione di un bando di Mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2 bis del D. Lgs. 165/2001 e s.m.i e, successivamente qualora la procedura di mobilità non dia un esito positivo, mediante l’indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esami, nel rispetto della normativa in materia di accesso al pubblico impiego;

4. di disporre che l’assunzione dei n. 5 Dirigenti Medici disciplina di Cardiologia/UTIC – Emodinamica avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e, che in caso di infruttuoso scorrimento, n. 3 delle unità autorizzate saranno individuate mediante la procedura di mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2bis D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. e le rimanenti 2 unità mediante l’indizione di concorso pubblico, per titoli ed esami, con la previsione di un aumento dei posti disponibili per la procedura concorsuale sino ad un massimo di n. 5 unità da assumere qualora non si siano individuate tutte o una parte delle unità mediante la procedura della mobilità nazionale;

5. di disporre che l’assunzione dei n. 2 C.P.S. Infermieri avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e in caso di infruttuoso scorrimento mediante l’indizione di un bando di Mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2 bis del D. Lgs. 165/2001 e s.m.i e, successivamente qualora la procedura di mobilità non dia un esito positivo, mediante l’indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esami;

6. di disporre che l’assunzione dei n. 2 C.P.S. Tecnici della Radiologia avverrà mediante lo scorrimento di graduatoria di concorso pubblico e in caso di infruttuoso scorrimento mediante l’indizione di un bando di Mobilità a livello nazionale ex art. 30 comma 2 bis del D. Lgs. 165/2001 e s.m.i e, successivamente qualora la procedura di mobilità non dia un esito positivo, mediante l’indizione di un concorso pubblico, per titoli ed esami;

7. di disporre che l’indizione e l’espletamento delle soprarichiamate procedure selettive dovrà avvenire nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia di accesso al pubblico impiego e nel rispetto delle disposizioni regionali in materia di avvisi e di pubblicazione degli stessi;

8. di disporre che l’Azienda USL di Latina, attese le sopra richiamate e meglio descritte esigenze di personale e l’urgenza di provvedere all’assunzione del suddetto, dovrà concludere, mediante l’approvazione della graduatoria finale di merito tutte le procedure di selezione entro il 31/12/2016 e che, il mancato rispetto di tale termine costituirà oggetto di apposita valutazione da parte delle competenti strutture regionali che potranno disporre anche la revoca di tutto o in parte del presente atto autorizzativo oltre che avviare le eventuali azioni di responsabilità nei confronti della Direzione Strategica Aziendale;

9. di pubblicare il presente provvedimento sul B.U.R.L.

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                          Nicola Zingaretti

 

Novità_nursing_up

CORSI FAD

Ultime Notizie

Convenzioni

Chi è online

 55 visitatori online