Voi siete qui: Home Legalità Normative RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE E MODIFICHE NORMATIVE IN ITINERE
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Cerca

Nursingup Lazio

Errore
  • Errore nel caricamento dei dati feed.

RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE E MODIFICHE NORMATIVE IN ITINERE

E-mail Stampa PDF

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NURSING UP

Il Sindacato degli Infermieri Italiani

Roma, 02  novembre 2015

Ai Dirigenti Sindacali di tutti i livelli operativi

E per loro tramite a tutti gli associati 

RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE E MODIFICHE NORMATIVE IN ITINERE

 
Comunichiamo che sono stati presentati n. 2 emendamenti a firma del relatore Federico Gelli nell' ambito di un DDL in itinere in Parlamento (quindi ad alta probabilità di approvazione). 

E' stata introdotta una modifica al codice penale integrandolo con l'introduzione dell'art. 590-ter. 

Nella sostanza, diversamente da quanto previsto nel c.d. Decreto. Balduzzi, dove si trovava un laconico riferimento alla colpa, con le modifiche introdotte viene  stabilito che l’esercente la professione sanitaria che, nello svolgimento della propria attività  cagiona a causa di imperizia la morte o la lesione personale della persona assistita, risponde dei reati di omicidio colposo e lesioni personali colpose, solo in caso di colpa grave (è stata esclusa imprudenza e negligenza per le quali si continua a rispondere anche in caso di colpa lieve).


Si parla poi, dell'introduzione di linee guida  che dovranno essere emanate da Società scientifiche iscritte in un apposito elenco presso il Ministero della Salute. 

Per quanto attiene alla responsabilità penale invece, si prevede che l’esercente la professione sanitaria il quale, nello svolgimento della propria attività, cagiona a causa di imperizia la morte o la lesione personale della persona assistita risponde dei reati di omicidio colposo e lesioni personali colpose, solo in caso di colpa grave. 

La colpa grave viene tuttavia esclusa quando, salve le rilevanti specificità del caso concreto, vengono rispettate le raccomandazioni previste dalle linee guida e le buone pratiche clinico-assistenziali. 

Ricordiamo infine che con questo provvedimento viene introdotta l'inversione dell’ onere della prova a carico del paziente e la riduzione della prescrizione da 10 a 5 anni , oltre ad una norma transitoria che prevede l'applicazione della legge Balduzzi

Nursing Up 
Il Sindacato degli infermieri italiani

 

Novità_nursing_up

CORSI FAD

Ultime Notizie

Convenzioni

Chi è online

 23 visitatori online